Quadron

BLOG

Author: AdminDigitalDrone
Date: 4 Marzo 2021
Massime prestazioni, minimo ingombro!

Anche la soluzione più performante, se manca di praticità, non può essere realmente sfruttata, e questo DJI lo sa bene.

Con anni di esperienza nella progettazione di dispositivi professionali (dai droni, alle camere a terra), l’azienda ha recepito le esigenze di tutti gli operatori, raccogliendo dati in tutti gli ambienti di lavoro in cui sono stati utilizzati, sintetizzando soluzioni che spostino l’asticella ancora più in alto.

Fino ad ora, attività tecniche sono state prerogativa di mezzi più grandi ed ingombranti, gli unici a poter inglobare tutto quello che il mercato richiedeva: autonomia, lunghe distanze, doppio sensore termo-ottico, zoom, alta risoluzione…

I giganti del cielo, però, non sono stati in grado di entrare in spazi angusti, avvicinarsi a strutture sensibili, rimanere discreti e silenziosi, poter essere trasportati senza sforzi o mezzi, e molto altro ancora.

Mavic 2 Enterprise Advanced

DJI Mavic 2 Enterprise Advanced è proprio questo: la sintesi perfetta per i settori Enterprise, compatta e trasportabile, come un drone amatoriale, ma senza perdere le prestazioni di un drone professionale.

Ora, finalmente, il drone diventa uno “strumento di lavoro”, un dispositivo che può essere portato comodamente su un sentiero tortuoso; può volare agevolmente tra impianti industriali; può coprire distanze fino ad ora impensabili, in soli 900 grammi”

Il Mavic 2 Enterprise Advanced è equipaggiato con due sensori distinti:

  • Termocamera Radiometrica con risoluzione 640×512 a 30Hz (stessa risoluzione della Zenmuse XT, per chi segue da più tempo il canale DJI Enterprise), in grado di archiviare foto e video, rispettivamente in formati R-JPEG e MP4.
  •  Videocamera da 48 Megapixel, CMOS da ½” pollice e capacità di zoom fino a 32x (4x ottico, senza alcuna perdita di qualità).

“Dual Imaging, Reimagined” – Lo slogan di lancio è sicuramente calzante: due sensori in uno significa il doppio delle capacità; poter memorizzare il doppio dei dati in uno stesso volo; avere due punti di vista indipendenti della situazione, nello stesso istante.

Cosa può fare il Mavic 2 Enterprise Advanced

Accessorio innovativo per la serie Mavic è il modulo RTK, il sistema in grado di portare due benefici distinti:

Primo – maggiore precisione nel posizionamento durante il volo, nell’ordine del centimetro (che per un drone di appena 35cm è rilevante), quindi ottenere le massime rese in aerofotogrammetria e topografia aerea.

Secondo – migliore robustezza in presenza di interferenze elettromagnetiche esterne (come strutture industriali, impianti in tensione, materiale ferromagnetico rilevante), quindi poter operare senza pericolo in aree dove i droni solitamente non riescono ad accedere.

Ma cosa significa RTK?

Il sistema “Real Time Kinematic” utilizza un unico ricevitore GNSS (satellitare) della stazione base e un numero di unità mobili (Rover), connesse tramite segnali radio (2.4Ghz, 4G, ecc.). La stazione base ritrasmette il segnale ricevuto dal Rover al Rover stesso; le unità mobili quindi confrontano le proprie misurazioni con quella ricevuta dalla stazione base, e effettuano le correzioni. Il Mavic 2 Enterprise Advanced è l’unità mobile di questo sistema. Tramite il suo RTK Module, in cui deve essere inserita una sim 4G, è in grado di connettersi alle stazioni base GNSS distribuite sul territorio, tramite il protocollo NTRIP. Questi servizi possono essere gratuiti o a pagamento, in base alle stazioni disponibili nella tua regione.

DJI Mavic 2 Advanced

Il Mavic può sfruttare così la correzione differenziale per tutto il suo range operativo, che in condizioni ottimali può raggiungere i 10Km di distanza dal radiocomando DJI Smart Controller.

Con una autonomia effettiva di 31 minuti, significa coprire 25 ettari in un’unica batteria!

Categories: